Altri attacchi ai gay in Africa
Il presidente del Kenia contro i gay - primo arresto di un uomo
MondoQueer
..Settimanale - Nr. 50 - Martedì, 5 ottobre 1999
ONUAfricaShepardEx-gayMardiGras

non uccidere

settimana
precedente



SCRIVICI


Se ti interessa ricevere una volta alla settimana il sommario delle notizie, puoi lasciare
il tuo nome

ed indirizzo email.


PACS

GAY E ISLAM

CINA

PARLAMENTO UE

GAY GAMES


Hanno realizzato
questo numero:

Luca Balboni
Serena Vitale
Luciano Rivela

ha collaborato:
Giovanni Bertinazzi

si ringraziano:
Graham Underhill
Bjoern Skolander


Questo sito partecipa all'anello
La comunita
gay/lesbica/bi/trans italiana

5 Siti Precedenti
Precedente
Prossimo
Prossimi 5 Siti
Sito casuale
Lista dei Siti


Bahrain
La nipote lesbica dell'emiro fugge a Londra

Londra - La Nipote di 21 anni dell'attuale emiro del Bahrain si starebbe nascondendo a Londra grazie all'appoggio di un'organizzazione lesbigay, per sfuggire alle ire della famiglia dopo avere reso pubblico di essere lesbica. Secondo quanto riportato dalla rivista inglese Time Out, Latifa Al-Khalifa, avrebbe preso la decisione per evitare il matrimonio con un uomo, organizzato dalla famiglia.

(MondoQueer - fonte: Rex Wockner)


Gran Bretagna
Componente delle Spice Girls precisa: "Non sono lesbica”

Londra - Mel C, una delle componenti delle Spice Girl, ha dichiarato il 27 settembre di essere eterosessuale. La cantante venticinquenne, perseguitata per anni da chiacchere che la davano per lesbica, ha dichiarato che non gli “piacciono le donne in quel senso” e ha aggiunto che “è vero che non c’è nessun uomo nella mia vita, ma mi piacciono le donne soltanto per l’amicizia. Sono eterosessuale”.
Le dichiarazioni sono state fatte da Mel alla vigilia del suo primo concerto da solista, al Royal Court Theatre di Liverpool, ed ha anche aggiunto di non avere nessuna intenzione di lasciare le Spice Girls. “Le Spice Girls continueranno ad esistere” ha detto la cantante, “ma è bello per noi fare anche cose per nostro conto”. Il suo primo disco da solista, Going Down, è stato presentato la settimana scorsa in Gran Bretagna.

(MondoQueer - fonte: The Mirror)

Stati Uniti d’America
Pena di morte per due fratelli?

Redding, California - Due fratelli accusati di avere ucciso una coppia gay sono in attesa del processo in cui potrebbero essere condannati alla pena capitale.
Il giudice della corte superiore della contea di Shasta, James Ruggiero, ha stabilito infatti il 21 settembre che gli avvocati dell’accusa potranno richiedere la condanna a morte dei due, richiesta che però non è ancora stata avanzata. Benjamin M. Williams, 31 anni, e James T. Williams, 29 anni, sono accusati di avere ucciso lo scorso luglio Gary Matson, 50 anni, e Winfield Scott Mowder, 40 anni, e sono sospettati anche degli attentati incendiari dello scorso giugno a varie sinagoghe nella zona di Sacramento, che causarono oltre 1 milione di dollari di danni ma, fortunatamente, nessuna vittima.

(MondoQueer - fonte: Associated Press)


Venezuela
La nuova costituzione protegge l'orientamento sessuale

Caracas - La nuova costituzione del Venezuela, alla quale l'Assemblea Nazionale sta lavorando dal mese di luglio, dovrebbe proibire anche qualsiasi discriminazione basata sull'orientamento sessuale. Secondo quanto riportato il 27 settembre dal giornalista americano Rex Wockner, l'attuale presidente del paese Hugo Chavez, eletto lo scorso dicembre col preciso mandato di riformare l'attuale sistema di governo, appoggierebbe fortemente la proposta.

(MondoQueer - fonte: Rex Wockner)

Sud Africa
In ventimila festeggiano il decimo Gay Pride sudafricano

Johannesburg - Almeno ventimila persone hanno partecipato il 25 settembre all'annuale marcia per celebrare la giornata dell'orgoglio omosessuale, inondando il centro della città con bandiere, striscioni e musica. La manifestazione di quest'anno ha visto per la prima volta una notevole affluenza dalle campagne e una forte presenza delle lesbiche.
La marcia del Gay Pride accompagna numerose altre attività ed eventi in quello che è stato definito il "settembre rosa"; dalla conferenza mondiale dell'Associazione Internazionale Lesbica e Gay (ILGA) ai Giochi Gay Africani, organizzati dall'Organizzazione degli Sport Gay del Transvaal (TOGS).
I sudafricani hanno celebrato con gioia l'evento, ed ha ragione, visto che dalla prima marcia dell'orgoglio omosessuale che si è tenuta 10 anni fa, alla quale parteciparono poche decine di persone timorose di ricevere sassate, sono stati raggiunti risultati che pongono il Sud Africa fra le nazioni africane in prima linea nel rispetto dei diritti umani di lesbiche e gay.

(MondoQueer - fonte: PlanetOut)


Gran Bretagna
Gay e forze armate

Londra - La decisione della Corte Europea sui Diritti Umani potrebbe sembrare oggi progressista ed innovativa, ma domani sarà naturale e dovuta come il diritto a votare. Ma prima che il personale lesbico ed omosessuale sia apertamente integrato nelle forze armate britanniche, come la corte europea ha stabilito che dovrebbe essere, potrebbe passare molto tempo, ed ora il difficile compito del Ministro alla Difesa britannico è proprio quello di convincere le gerarchie militari. Secondo quanto riportato da The Guardian, le forze armate britanniche sono infatti le più reazionarie del mondo occidentale, non sono soltanto semplicemente omofobiche, ma profondamente razziste e piene di pregiudizi contro le donne. In Canada ed in altre nazioni europee, il personale omosessuale si è integrato nelle forze armate senza particolari problemi, ma in Gran Bretagna una sessantina di persone sono state costrette al congedo ogni anno a causa del loro orientamento sessuale.
Se il difficile compito del governo britannico sta ora nel costringere le gerarchie militari a fare il possibile per eliminare omofobia, razzismo e pregiudizi che separano le forze armate dalla società civile, forse le organizzazioni omosessuali dovrebbero farsi un’esame di coscienza e chiedersi se la strada per il riconoscimento dei diritti civili per gay e lesbiche debba passare per forza attraverso il diritto a svolgere il servizio militare, o se per caso ci siano altre battaglie che richiedano altrettante, se non maggiori, energie.

Luca Balboni


Stati Uniti d'America
Preservativo invisibile

Boston - Il Boston Globe ha riportato che alcuni ricercatori starebbero mettendo a punto un nuovo gel che, applicato prima del rapporto sessuale, potrebbe proteggere dall'HIV, da altre malattie a trasmissione sessuale e da gravidanze indesiderate. Il nuovo prodotto, il Pro 2000 prodotto dalla Procept, è attualmente testato in quattro città americane, ma si prevede che passeranno almeno alcuni anni prima che possa essere comercializzato.

(MondoQueer - fonte: The Advocate)


Uganda
Sondaggio rivelerebbe che l'84% della popolazione è contro l'omosessualità

Kampala - Un sondaggio sui comportamenti sessuali condotto a seguito delle dichiarazioni del presidente che chiedeva un giro di vite contro lesbiche e gay in Uganda, ha rivelato che l'84% degli abitanti della capitale non vogliono che l'omosessualità sia legalizzata.

[ CLICCA QUI ]

Filippine
La Chiesa Cattolica
contro le famiglie omosessuali

Manila - L'arcivescovo Jaime Cardinal Sin, a capo della Chiesa Cattolica nelle Filippine, ha condannato duramente le quattro proposte di legge attualmente al vaglio del parlamento, inclusa quella che si prefigge di riconoscere legalmente le coppie formate da persone dello stesso sesso, definendole "sfacciatamente contro la famiglia". L'arcivescovo ha anche definito quest'ultima proposta di legge "profondamente contraria alla fede cattolica", e si è appellato ai credenti affinché "combattano questi nemici della famiglia filippina".

(MondoQueer - fonte: Deutsche Presse-Agentur)


Italia
Tolleranza Zero a Torre del Lago

Pisa - Torre del Lago, meta rinomata del turismo omosessuale, italiano e internazionale: la Lecciona, bellissimo tratto di spiaggia libera, la discoteca Frau Marleen - ormai al diciottesimo anno di attività - e, recentemente, altri pub, negozi, ristoranti tutti 'gay-friendly'.
L'Arcigay cura la seconda edizione di Friendly Versilia, Versilia amichevole, ossia, guida turistica per la checca in vacanza che vuole sapere dove andare a fare un bagno o bere una birra al riparo dall'intolleranza. La Giunta comunale 'progressista' - e tanto tanto moderna - patrocina e finanzia il progetto, che significa un grosso ritorno in termini economici: sono omosessuali, e vabbe', ma pur sempre turisti...
Fino a questo agosto appena passato. Il comitato Tolleranza Zero, capeggiato dall'industriale Franco de Rossi, si era già pronunciato perentoriamente e minacciosamente contro l'intero progetto di Friendly Versilia il giorno in cui la guida era stata presentata (nel senso che i soldi degli omosessuali vacanzieri, loro, non li vogliono). Alleanza Nazionale coglie subito la palla al balzo e si mette a capo di una crociata moralista che propone un referendum antigay; la stessa maggioranza è - prevedibilmente - divisa sull'annosa questione della legittimità ad esistere di gay e lesbiche: il vicesindaco, ad esempio, del PPI, è contrario ai finanziamenti del Comune alle iniziative promosse da Arcigay.
Nonostante le polemiche, Arcigay ottiene di presentare in piazza uno spettacolo di cabaret; Tolleranza Zero smonta il palco e getta le assi in acqua; la Polizia interviene e viene montato un nuovo palco; Tolleranza Zero risponde con un blocco stradale a ridosso dell'inizio dello spettacolo. Dopo due ore di ritardo, lo spettacolo incomincia, ma Tolleranza Zero (mai nome scelto meglio!!!)riesce a farlo sospendere definitivamente. Quello che si sente gridare è 'tornate nei lager' e 'vi bruceremo tutti'.
Riassumendo: gay e lesbiche dovrebbero starsene felici e contente nelle loro isolette gay-friendly, coi negozi segnati da un adesivo sulla vetrina, spendere e spandere, magari comprando i prodotti di quelle campagne pubblicitarie tanto carine e tanto ammiccanti sulla 'ambiguità sessuale'... Ma tutto - naturalmente - nei limiti del politicamente corretto. Fuori dalle isole, di nuovo a nascondersi, a 'fare finta di niente'.
E, a quanto pare, nemmeno le isole sono sicure. Limiti intrinseci di una 'tolleranza' che non ha niente a che vedere con l'accettazione del diritto di tutti & tutte a vivere la propria sessualità?

Serena Vitale in collaborazione con
il Collettivo Omosessuale 'L'Anormale di Pisa'
(che si riunisce il mercoledì alle 13,30 a Lettere, Pisa)


Gran Bretagna
Gruppo di cacciatori contro i gay

Londra - L'organizzazione Countryside Alliance, creata per rispondere alle intenzioni del governo laburista di vietare la tradizionale caccia alla volpe, ha rivolto i suoi attacchi contro lesbiche e gay.

Il Guardian ha riportato che durante una manifestazione di protesta che si è svolta il 28 settembre, alcuni esponenti del gruppo issavano cartelli contro il Segretario all'Agricoltura Nick Brown, apertamente omosessuale, che riportavano: "I laburisti promuovono la sodomia. I laburisti vietano la caccia. Siamo in un mondo di checche".

(MondoQueer - fonte: The Guardian)


Stati Uniti d'America
Bloccata asta di sieropositivo

Dopo meno di 24 ore dalla pubblicazione di un annuncio sul sito d'asta eBay, da parte di un uomo sieropositivo della British Columbia che vendeva i diritti su tutte le parti del proprio corpo, la direzione del sito ha bloccato l'asta cancellando l'annuncio. Un portavoce di eBay ha dichiarato che l'iniziativa era un tentativo di raccogliere l'attenzione verso la lotta all'Aids, aggiungendo che "la nostra simpatia va a lui e a chiunque altro che sia affetto da una malattia terminale. Gli facciamo i nostri auguri, ma non è possibile vendere parti del corpo umano sotto la legislazione degli Stati Uniti"

(MondoQueer - fonte: The Advocate)

Australia
Coppia lesbica di adolescenti sataniste accusate di tentato omicidio

La Corte Suprema di Brisbane ha acquisito ieri che la ragazza che ha cercato di realizzare il suo 'sogno' di uccidere qualcuno accoltellando ripetutamente una turista neozelandese nel Parco Nazionale di Noosa credeva di essere l'anticristo.

Brisbane - Sarah Fotini Bird, 18enne, si è dichiarata colpevole quando è apparsa davanti alla Corte chiamata a giudicarla per l'omocidio della anziana signora, Dulcie Brook, di 60 anni. Aleaha Jade Shipper, 19enne, si è dichiarata colpevole di lesioni personali aggravate. Le ragazze erano amanti lesbiche con credenze sataniche e la Bird aveva da tempo il sogno di uccidere 'non una persona sola, ma abbastanza'.
Le ragazze hanno pedinato la Sig.ra Brook per venti minuti mentre passeggiava nel parco il 30 giugno dello scorso anno, prima che la Bird la assalisse con un coltello da cucina tagliandole la gola e colpendola 26 volte mentre la Schipper la colpiva a sua volta. Poi la hanno trascinata fino a un fiume e l'hanno abbandonata, credendola morta. La Bird ha poi detto alla polizia di essere dispiaciuta che la Brook non fosse morta, perché 'il coltello era troppo poco affilato e troppo flessibile' e che accoltellare la donna era stato 'abbastanza divertente'. La Schipper ha raccontato che avevano scelto la brook come vittima facile per una rapina; la Bird che volevano ucciderla.
La richiesta del Pubblico Ministero è di ergastolo per la Bird e di 12-13 anni per la Schipper, 'non un giorno di meno'. Secondo l'accusa, l'impietoso assassinio è fallito non per scrupolo o 'un barlume di umanità', ma 'semplicemente perché il coltello che aveva scelto l'ha tradita'; la ragazza era 'divertita, eccitata, sfidata da quello che aveva fatto'.
Prima dell'assalto, le ragazze avevano discusso un patto di suicidio per buttarsi dalle scogliere del Parco, e avevano anche parlato di 'fare qualcuno alla griglia come un marshmallow'.
Le due complici stavano insieme dal 1996, quando frequentavano le scuole superiori al College Anglicano Matthew Flinders di Buderim, e hanno tenuto diari delle loro manie sataniche. Secondo la difesa, le due ragazze erano emarginate a scuola in quanto lesbiche; la linea della difesa ha chiesto che si tenga conto della loro giovane età, del pentimento, delle immediate ammissioni di colpa, delle prospettive di riabilitazione e di asserite conversioni dal satanismo al cristianesimo.
La Sig.ra Brook, sopravvissuta all'attacco, seduta in fondo all'aula, ha letto una dichiarazione in cui esprime 'nessuna simpatia per la mera estrema rabbia' delle due imputate.

(MondoQueer - Fonte: Brisbane Courier-Mail)

Non Uccidere

Va avanti l'iniziativa voluta da MondoQueer e dagli amici di SintaxError contro la pena di morte nel caso che vede imputato McKinney per l'omicidio di Matthew Shepard. Abbiamo raccolto i pareri, le adesioni e le prese di posizione suscitate dal nostro appello. Andrea Trombin Valente, di FreedomPride, che la settimana scorsa ha dedicato la prima pagina all'iniziativa, ci ha mandato i risultati del sondaggio che ha visto la partecipazione di quasi 2000 persone. Anche PlanetOut si è occupato della vicenda.

[ CLICCA QUI ]

L i b r i
a cura di Serena Vitale

"A labbra nude. Racconti dall'ultima Cuba"
a cura di Danilo Manera ([1995]1998)
Milano, Feltrinelli, £12.000

'A labbra nude. Racconti dall'ultima Cuba' non è quello che si definisce un 'libro omosessuale'; per questo ci è piaciuto ancora di più che, fra i vari racconti, tutte schegge della Cuba degli anni Novanta con le sue passioni e contraddizioni, ce ne sia anche uno gay.

[ CLICCA QUI ]

Nedstat Counter

Stati Uniti d'America
Non puoi fare la reginetta!

JaVonn Hicks ha sempre sognato di diventare la 'reginetta' della sua scuola, ma il distretto scolastico della Florida ha troncato bruscamente i suoi sogni, stabilendo che non può diventarlo perché è un ragazzo. "Non si tratta di un problema di orientamento sessuale" ha dichiarato il portavoce del distretto scolastico della contea di Hillsborough alla stampa, "si tratta di imparzialità", aggiungendo che visto che la scuola ha previsto l'istituzione anche del concorso di 'reginetto' riservato ai maschi, oltre che quello di 'reginetta' riservato alle femmine, non è possibile venire incontro alle richieste di Hicks. "Se non ci fosse stata una categoria in cui avrebbe potuto partecipare, allora avrebbe avuto ogni diritto di diventare reginetta" ha concluso il portavoce "ma visto che è un ragazzo, avrà l'opportunità di diventare reginetto". Il Tampa Tribune ha riportato che JaVonn Hicks, 17 anni, che ha avuto il permesso di portare abiti femminili a scuola dopo essere stato "diagnosticato affetto da disordine legato alla sua identità sessuale".

(MondoQueer - fonte: The Advocate)

"MondoQueer" e' una iniziativa senza scopo di lucro. Sono graditi contributi, articoli e segnalazioni.